CONTATTACI | COME RAGGIUNGERCI
Tel. +39 080 3023188 // Fax +39 080 3027010

ASA_SitoImmagini_IT7_laserterapiaMLS

Energia perfettamente controllata.
E sincronizzata.

 La Laserterapia MLS® è nata dalla ricerca scientifica di ASAlaser per superare i limiti di efficacia e sicurezza della laserterapia tradizionale e sfruttare al meglio, e insieme, i vantaggi della bassa e dell’alta potenza.

Abbiamo così messo a punto un nuovo impulso raffinato e complesso, che trasferisce con efficienza l’energia luminosa alle strutture anatomiche bersaglio della terapia. L’energia, convogliata attraverso un gruppo ottico di nuova concezione e distribuita omogeneamente su un’ampia “target area”, ne attiva i fotorecettori, coinvolgendo anche il tessuto sottostante.

L’impulso MLS® (Multiwave Locked System) si basa su due emissioni combinate e sincronizzate: una è assimilabile, quanto a potenza, alla LLLT (Low Level Laser Therapy), mentre l’altra ha le caratteristiche tipiche dell’High Power.

Le modalità di erogazione e il corretto bilanciamento delle potenze permettono di sfruttare contemporaneamente, e in tutta sicurezza, gli effetti positivi di High Power e LLLT.
L’originalità delle componenti dell’impulso assicura inoltre una maggiore efficienza e riduce ulteriormente tempi di trattamento e numero di applicazioni.

L’impulso MLS® modula il metabolismo cellulare e migliora l’apporto energetico.
L’aumento di PP1 (Protein phosphatase 1), indotto dal processo terapeutico, regola infatti il processo di rilassamento/contrazione del muscolo e stimola l’accumulo delle scorte di glicogeno (fonte di energia necessaria per l’attività).

Gli effetti termici della Laserterapia MLS®  generano effetti fotomeccanici indiretti che originano a loro volta stress meccanici a livello cellulare. Nel muscolo, come negli altri tessuti con funzione meccanica, questo tipo di stress favorisce il trofismo, l’omeostasi e la differenziazione cellulare: agevola quindi la riparazione dei danni tissutali.

L’impulso MLS® produce effetti termici controllati e sempre al di sotto della soglia di pericolosità. Stimola così le reazioni biochimiche e la vasodilatazione, incrementando l’apporto di ossigeno e nutrienti nell’area trattata. La moderata vasodilatazione facilita la risoluzione del processo infiammatorio e il riassorbimento dell’edema.

Questi risultati, uniti all’azione analgesica propria del trattamento, sono all’origine della rapida riduzione della sintomatologia dolorosa riportata da numerosi studi clinici.

La tecnologia che esprime le funzionalità dell’impulso laser MLS® è brevettata ed è stata approvata dalla FDA statunitense.

Per assicurare ai pazienti benefici concreti, rapidi, misurabili. Sempre.

Studi e ricerche

Indicazioni per il trattamento del tessuto muscolare

La Laserterapia MLS® si basa su due sorgenti laser, una continua e l’altra pulsata, a 808 e 905 nm rispettivamente. La radiazione con λ=808 nm è assorbita dalla citocromo ossidasi (complesso IV), che è considerata un fotoaccettore primario nelle cellule di mammifero. E’ noto che l’attivazione di questo enzima mitocondriale, in seguito ad assorbimento di radiazione nel rosso/vicino infrarosso, favorisce la produzione di ATP. Un significativo aumento di ATP è stato osservato in cellule nervose esposte a radiazione con λ=808 nm. Inoltre, in esperimenti condotti su modello animale allo scopo di valutare l’effetto della radiazione con λ=904 nm sul danno muscolare da trauma, dopo il trattamento è stato osservato un significativo aumento dell’attività dei complessi I, II, III, IV della catena respiratoria e della succinato deidrogenasi. In sintesi, entrambe le emissioni MLS® possono favorire la produzione di ATP, agendo a livelli diversi sulle vie biochimiche del metabolismo energetico cellulare. Le caratteristiche sopra descritte rappresentano una chiara indicazione all’applicazione del laser MLS® nel trattamento del tessuto muscolare, per favorirne il trofismo e l’omeostasi. Infatti, è ben noto quanto siano importanti gli aspetti metabolici nel muscolo, data l’elevata spesa energetica richiesta dalla contrazione.

Effetti fotomeccanici indiretti all’interno dei tessuti

Per comprendere gli effetti della Laserterapia MLS®, un altro dato significativo è l’assorbimento dell’impulso da parte della matrice extracellulare (MEC), come è dimostrato da recenti studi svolti nel nostro laboratorio di ricerca utilizzando modelli tridimensionali costituiti da matrici di collagene ed idrogeli polisaccaridici. Avendo il sistema MLS® una potenza adeguatamente elevata, la considerevole quantità di energia trasferita mediante l’impulso laser ad un volume circoscritto (target volume) di tessuto determina gradienti termici. In seguito ai risultati di numerosi esperimenti da noi condotti, in cui si confrontavano gli effetti prodotti da sorgenti IR e stimoli meccanici/gravitazionali su colture cellulari, si è avanzata l’ipotesi che i gradienti termici inducano nella rete di fibre della MEC transitori cambiamenti, che potrebbero tradursi in uno stimolo di tipo fotomeccanico indiretto per le cellule, il cui citoscheletro è ancorato alle fibre della MEC via integrine di membrana.  Questo tipo di stimoli può indurre cambiamenti nel comportamento delle cellule e quindi ne può modulare l’attività all’interno del tessuto.

MLS®, potenza e assenza di danno termico

Le due emissioni di MLS® (808 e 904 nm) cadono nella “finestra terapeutica”, intervallo di λ compreso tra 700 e 1100 nm, caratterizzato da un basso assorbimento della luce da parte dei cromofori naturali più abbondanti nei tessuti: melanina, emoglobina ed acqua. Questo fatto, unitamente alla potenza adeguatamente elevata (MLS® è un laser classe IV, con potenza media fino a 3.3 W), garantisce una buona trasmissione all’interno dei tessuti (fino a 3-4 cm di profondità), che permette di trattare efficacemente il tessuto muscolare.
Inoltre, il range e la modulazione delle frequenze impiegate (frequenza impostabile da 1 a 2000 Hz) permettono di controllare gli effetti termici, impedendo i danni da ipertermia e ottenendo una stimolazione assai efficace.

Risposta al trattamento MLS® in fototipi differenti

I nostri ricercatori hanno  investigato approfonditamente gli effetti termici indotti dall’impulso MLS® nei tessuti trattati: sulla base di misure effettuate durante il trattamento su vari tipi di cute, che differivano per la concentrazione di melanosomi (fototipo), è stato elaborato un modello che permette di valutare gli effetti termici profondi. Questa analisi predittiva è uno strumento che ci ha permesso di personalizzare i protocolli clinici in base al fototipo del paziente.
I dati ottenuti dimostrano che, con il corretto uso della Laserterapia MLS®, si ottiene nei tessuti profondi un controllato aumento di temperatura, che resta abbondantemente sotto la soglia del danno pur mantenendo l’efficacia necessaria per ottenere gli effetti terapeutici.

Metabolismo e miogenesi

Infine, i risultati di uno studio di proteomica su mioblasti trattati con laser MLS® hanno evidenziato nelle cellule trattate un aumento di actina e tropomiosina (entrambe coinvolte nella contrazione muscolare) e un ancor più significativo aumento di protein-phosphatase-1 (PP1).
Questa proteina è coinvolta in molti importanti processi, tra cui la regolazione del metabolismo del glicogeno a seconda della necessità del tessuto (riserva/consumo del glicogeno), la modulazione del rilassamento/contrazione nel muscolo, del ciclo cellulare, della forma della cellula e della dinamica del citoscheletro. Inoltre, l’inibizione dell’attività fosfatasica blocca la miogenesi.
PP1, le cui funzioni sono oggetto di intense ricerche, ha anche il ruolo di riportare le cellule al loro stato basale ed è chiamata per questo “cell reset button”.

MLS®: soluzioni immediate, efficaci, sicure.

Coerentemente con i nostri studi e la nostra lunga esperienza, la Laserterapia MLS® prevede un approccio globale alla patologia del paziente: il trattamento è infatti allargato a tutto il comparto muscolare interessato, localizzato sui punti trigger e direttamente sulla patologia.
Viene stimolata così un’azione simultanea sulla triade infiammazione-edema-dolore.
Indicata per il trattamento di dolori e spasmi muscolari, dolore da artrosi, rigidità articolare, la Laserterapia MLS® migliora la circolazione sanguigna e il rilassamento muscolare. È inoltre ideale anche per la cura di distorsioni, strappi, esiti di traumi, tendiniti, fasciti plantari, cervico-brachialgie, dolori cranio-facciali, dolori di spalla, borsiti, Iombalgie, artriti, dolori articolari, edemi, ematomi, piaghe, ulcere.
La Laserterapia MLS® abbatte drasticamente i tempi di trattamento: ogni applicazione, infatti, dura tra i 3 e i 10 minuti. L’efficacia si traduce anche in una riduzione del numero di applicazioni necessarie: in base ai nostri studi in molti pazienti i benefici si manifestano fin dalla prima seduta e tra la quarta e la quinta il dolore regredisce di almeno il 50%, a fronte di un consistente recupero della funzionalità articolare.
Sui dispositivi per Laserterapia MLS® sono state applicate le più evolute tecnologie optoelettroniche che ci consentono di impostare con la massima precisione e flessibilità parametri di trattamento sempre più mirati.
Per dare sempre risposte personalizzate e aprire la strada a nuove applicazioni cliniche.

Protocolli di trattamento

Scelta dei dispositivi di trattamento

La Laserterapia MLS®  può essere eseguita con tre diversi dispositivi:

  • Mphi – applicazione manuale, statica a punti, o a scansione nella muscolatura ed articolazioni, con target area di 3,14 cm2 (manipolo), adatta a coprire le dimensioni dei trigger point e capace di attivare importanti quantità di foto- e meccanocettori durante la scansione.
  • Mphi 5 – Possibilità di trattamento manuale ed automatico anche simultaneo con due differenti target area, una di 3,14 cm2 (manipolo)  e l’altra di 20 cm2 (applicatore Charlie) a puntamento fisso.
  • M6 – possibilità di trattamento manuale ed automatico anche simultaneo con due differenti target area, una di 3,14 cm2 (manipolo)  e l’altra da 20 a 900 cm2.  Rappresenta l’evoluzione della laserterapia a scansione,  permette un trattamento robotizzato multitarget e una distribuzione molto più omogenea dell’energia anche su vaste aree.  Le 5 diverse possibilità di utilizzo della testata robotizzata ottimizzano la perpendicolarità del trattamento con il paziente posto in posizione seduta o in posizione sdraiata nel lettino.

Modalità di applicazione

I protocolli di trattamento prevedono diverse modalità di applicazione a seconda dell’apparecchiatura utilizzata:

Mphi

  1. Un’applicazione statica con il manipolo per trattamenti con effetto analgesico nei punti trigger.
  2. Un’applicazione a scansione manuale con il manipolo per il trattamento di aree connesse con la patologia e per un più efficace rilassamento muscolare.

Mphi 5

Questa apparecchiatura permette l’utilizzo anche simultaneo di due diverse modalità applicative, una con il manipolo, con le stesse caratteristiche e vantaggi visti in precedenza: l’altra, effettuata con l’applicatore Charlie, permette di trattare la contrattura muscolare, l’articolazione o la sede della patologia a puntamento fisso con distribuzione omogenea dell’energia su una target area di ben 20 cm2.
La possibilità di trattare simultaneamente anche il punto trigger consente di ridurre i tempi di trattamento ed il numero di applicazioni.

M6

Questa apparecchiatura permette l’utilizzo tre diverse modalità applicative:

  1. con il manipolo, con le stesse caratteristiche e vantaggi visti in precedenza
  2. in modalità a puntamento fisso come Mphi 5
  3. trattamento multitarget robotizzato.

E’ possibile inoltre l’utilizzo simultaneo di due diverse modalità,  ottimizzando il trattamento terapeutico delle patologie che coinvolgono aree, articolazioni e comparti di dimensioni estese.

Trattamento con “approccio globale”

Tutte le apparecchiature permettono il trattamento terapeutico con “approccio globale” che prevede il trattamento del punto trigger, delle contratture muscolari connesse alla patologia o alla articolazione e dell’edema se presente.
Viene inoltre trattata la sede della lesione o della patologia e l’area di irradiazione del dolore: l’energia totale indicata nel trattamento viene distribuita omogeneamente per il 60% nel comparto muscolare ed il restante 40% nella sede della lesione o della patologia e nell’area di irradiazione del dolore.
Normalmente, per le patologie dolorose sono previste 8/10 applicazioni, mentre 10/15 sono indicate per le patologie articolari.
I nostri studi e le nostre esperienze hanno dimostrato che con l’approccio globale si ottengono risultati fino dalla prima applicazione, mentre con il trattamento diretto della patologia, tra la quarta e la quinta applicazione il dolore viene ridotto del 50%, contrariamente a quanto avviene con l’utilizzo della laserterapia tradizionale, che per essere efficace ha bisogno di almeno 10 applicazioni.

Scelta dei protocolli di trattamento

Ulteriore specificità della Laserterapia MLS®  sono i protocolli di trattamento.

E’ possibile scegliere:

  • un protocollo per area o per patologia;
  • un protocollo per punti trigger;
  • un protocollo di biostimolazione;
  • un protocollo di trattamento per l’edema o l’ematoma.

Personalizzazione dei protocolli

I protocolli sopra descritti possono essere personalizzati a seconda della costituzione fisica e del fototipo del paziente. I pazienti con scarso tessuto adiposo e ridotta massa muscolare necessitano di meno energia, mentre i pazienti con la massa muscolare sviluppata o in sovrappeso necessitano di una maggiore energia.
Nel primo caso l’energia sarà ridotta del 20% e aumentata del 20% nel secondo caso.
Ulteriore attenzione deve essere posta al fototipo del paziente: i fototipi IV, V, e VI devono essere trattati con energia totale ridotta del 20% rispetto allo standard.
Per facilitare l’utilizzo il calcolo avviene in modo automatico.
Tutte le apparecchiature che impiegano l’impulso MLS® permettono di sfruttare appieno i vantaggi dell’approccio globale nel piano terapeutico. Quindi, con il trattamento a scansione manuale o a puntamento fisso o robotizzato multitarget vengono trattate le aree muscolari e la patologia, mentre con il manipolo si possono sfruttare le “finestre ottiche” identificate, quali vie di accesso, per giungere in sede articolare, ottimizzando i tempi di guarigione.

 img_mphi

Mphi: la Laserterapia MLS® sempre disponibile. Ovunque.

mphi_01Portatile e maneggevole, ergonomico e facile da utilizzare, leggero e compatto, Mphi rende disponibile l’efficacia della Laserterapia MLS® in ambulatorio o a domicilio. Grazie alla batteria al litio, è completamente autonomo. Intuitivo display a colori touch-screen retroilluminato, per agevolare l’operatore.

 Mphi è nato per applicare la Laserterapia MLS® sui punti locodolenti e sui punti trigger. La dimensione della Target Area del manipolo, del diametro di 2 cm, è ottimale per agire simultaneamente ed omogeneamente sui punti trigger.
Grazie all’illuminazione omogenea del punto e alle proprietà di biostimolazione dell’impulso MLS®, il dolore muscolare si attenua fino alla remissione con tempi di trattamento molto ridotti rispetto alla Laserterapia tradizionale con manipolo.

Principali indicazioni: distorsioni, strappi muscolari, tendiniti, ,nevralgie brachiali, dolori cranio-facciali, borsiti, Iombalgie, artriti, dolori articolari, edemi, ematomi. La Laserterapia MLS® migliora la circolazione sanguigna e il rilassamento muscolare; stimola inoltre la riparazione dei tessuti molli – connettivo ed epidermico – in caso di ferite, ustioni o piaghe da decubito.
Caratteristiche tecniche

  • Sorgente Laser MLS® con potenza fino a 1.1W – Peak Power 25W
  • Modulazione MLS® in CPW e FW
  • Frequenza di modulazione dell’impulso MLS® da 1 a 2000 Hz a passi di 1Hz
  • Livello di potenza al 25%, 50%, 75% e 100%
  • Duty cycle fisso o variabile
  • Tempo di trattamento da 1” a 99’59” a passi di 1”

Dotazioni e allarmi di sicurezza

  • Manipolo con Target Area Ø 2 cm evidenziata da LED ad alta efficienza
  • Interfaccia utente basata su display touch-screen grafico a colori
  • Software di gestione user-friendly
  • Gestione contemporanea di due canali indipendenti
  • 4 modalità di trattamento: A) patologie specifiche B) trattamento del dolore C) antiedema D) biostimolazione
  • Parametri di trattamento personalizzabili
  • Calcolo automatico dell’energia emessa in funzione dei parametri stabiliti
  • Lampada di avvertimento di emissione Laser
  • Interlock
  • Segnale acustico impostabile dall’operatore
  • Datario e orologio
  • Password per la messa in funzione del dispositivo
  • Cambio lingua
  • Predisposizione al collegamento di ripetitore del segnale di emissione Laser

Dimensioni e peso
36 x 28 x10; 3 kg

Alimentazione
Batteria a polimeri di litio
Alimentatore esterno 18Vdc 50VA

mphi5_web

Mphi 5: la soluzione completa per le diverse modalità di applicazione.

mphi5_low_0Mphi 5 è sinonimo di facilità e precisione anche nel trattamento di ampi volumi di tessuto, come porzioni importanti di fasce muscolari o intere articolazioni. Veicola infatti l’impulso MLS® su una Target Area del diametro di 5 cm, ottimale per un eccellente risultato terapeutico.

Mphi 5 raggiunge con facilità tutte le parti da trattare e permette di applicare la Laserterapia MLS® sui punti locodolenti e sui punti trigger.  L’estensione della zona illuminata e la dimensione della Target Area del manipolo (2 cm di diametro) consentono di agire simultaneamente ed omogeneamente proprio sui punti trigger. La biostimolazione dell’impulso MLS® attenua il dolore muscolare fino alla remissione, in tempi molto ridotti rispetto alla Laserterapia tradizionale.
I programmi terapeutici impostati agevolano l’operatore nella scelta del trattamento e l’applicatore multidiodico CHARLIE (Target Area del diametro di 5 cm ), agisce su estese aree del corpo in poco tempo.

Principali indicazioni:  distorsioni, strappi muscolari, tendiniti, nevralgie brachiali, dolori cranio-facciali, borsiti, Iombalgie, artriti, dolori articolari, edemi, ematomi. La Laserterapia MLS® migliora la circolazione sanguigna e il rilassamento muscolare; stimola inoltre la riparazione dei tessuti molli – connettivo ed epidermico – in caso di ferite, ustioni o piaghe da decubito

 

Caratteristiche tecniche

  • 3 sorgenti Laser MLS®, con potenza fino a 3.3 W – Peak Power 3 x 25W in  applicatore multidiodico CHARLIE
  • Sorgente Laser MLS® con potenza fino a 1.1W – Peak Power 25W in manipolo
  • Modulazione MLS® in CPW e FW
  • Frequenza di modulazione dell’impulso MLS® da 1 a 2000 Hz a passi di 1Hz
  • Livello di potenza al 25%, 50%, 75% e 100%
  • Duty cycle fisso o variabile
  • Tempo di trattamento da 1” a 99’59” a passi di 1”

Dotazioni e allarmi di sicurezza

  • Applicatore multidiodico CHARLIE con Target Area Ø 5 cm evidenziata da LED ad alta efficienza a luce rossa
  • Manipolo con Target Area Ø 2 cm evidenziata da LED ad alta efficienza a luce rossa
  • Carrello porta-strumento con braccio a pantografo
  • Interfaccia utente basata su display touch-screen grafico a colori
  • Software di gestione user-friendly
  • Gestione contemporanea di due canali indipendenti
  • 4 modalità di trattamento: A) patologie specifiche B) trattamento del dolore C) antiedema D) biostimolazione
  • Parametri di trattamento di personalizzabili
  • Calcolo automatico dell’energia emessa in funzione dei parametri stabiliti
  • Lampada di avvertimento di emissione Laser
  • Interlock
  • Segnale acustico impostabile dall’operatore
  • Datario e orologio
  • Password per la messa in funzione del dispositivo
  • Cambio lingua
  • Predisposizione al collegamento di ripetitore del segnale di emissione Laser

Dimensioni e peso
63 x 54 x 85 cm; 25 kg

Alimentazione
Batteria ai polimeri di litio
Alimentatore esterno 18Vdc 50VA

ASA_SitoImmagini_IT10_M6

M6: innovativo, automatico, multitarget.

 m6_0M6 è un sistema unico, che permette l’applicazione automatica della Laserterapia MLS® in Multitarget. La testa robotizzata copre l’intera area da trattare, illuminata omogeneamente dall’esclusivo gruppo ottico multidiodico. L’attivazione simultanea di tutti i fotorecettori consente risultati terapeutici migliori e più rapidi rispetto alla laserterapia tradizionale.

M6 permette la regolazione elettromeccanica dell’altezza della colonna e dell’inclinazione del braccio. La testata robotizzata si muove automaticamente secondo 5 direzioni pre-impostate, consentendo di raggiungere agevolmente qualsiasi posizione di trattamento, regolandone la direzione e l’ampiezza del movimento per trattare il paziente in varie posizioni, seduto o disteso.
La modalità Multitarget non richiede la presenza costante dell’operatore. Inoltre, minimizza la perdita di energia per riflessione e scattering e garantiesce la simultanea attivazione dei fotorecettori presenti nella zona trattata.

Principali indicazioni:  distorsioni, strappi muscolari, tendiniti, nevralgie brachiali, dolori cranio-facciali, borsiti, Iombalgie, artriti, dolori articolari, edemi, ematomi. La Laserterapia MLS® migliora la circolazione sanguigna e il rilassamento muscolare; stimola inoltre la riparazione dei tessuti molli – connettivo ed epidermico – in caso di ferite, ustioni o piaghe da decubito

Caratteristiche tecniche

  • 3 sorgenti Laser MLS® con potenza fino a 3.3W – Peak Power 3 x 25W in gruppo ottico robotizzato
  • Sorgente Laser MLS® con potenza fino a 1.1W – Peak Power 25W in manipolo
  • Modulazione MLS® in CPW e FW
  • Frequenza di modulazione dell’impulso MLS® da 1 a 2000 Hz a passi di 1Hz
  • Livello di potenza al 25%, 50%, 75% e 100%
  • Duty cycle fisso o variabile
  • Tempo di trattamento da 1” a 99’59” a passi di 1”

Dotazioni e allarmi di sicurezza

  • Gruppo ottico robotizzato conTarget Area Ø 5 cm evidenziata da LED rosso ad alta efficienza
  • Manipolo con Target Area Ø 2 cm evidenziata da LED ad alta efficienza a luce rossa
  • Movimentazione automatica del gruppo ottico MLS® secondo cinque direzioni predefinite
  • Movimentazione elettromeccanica dell’altezza della colonna e dell’inclinazione della testata
  • Interfaccia utente basata su display touch-screen grafico a colori
  • Software di gestione user-friendly
  • Gestione contemporanea di due canali indipendenti
  • 4 modalità di trattamento: A) patologie specifiche B) trattamento del dolore C) antiedema D) biostimolazione
  • Parametri di trattamento di personalizzabili
  • Calcolo automatico dell’energia emessa in funzione dei parametri stabiliti
  • Lampada di avvertimento di emissione Laser
  • Interlock
  • Segnale acustico impostabile dall’operatore
  • Datario e orologio
  • Password per la messa in funzione del dispositivo
  • Cambio lingua
  • Predisposizione al collegamento di ripetitore di segnale emissione Laser

Dimensioni e peso
68 x 42 x 158 cm; 43 Kg

Alimentazione
115/230V~ 50/60Hz 100VA